Il Faro, la pineta e la foce del fiume Tagliamento

Alla scoperta di un sito di interesse comunitario.

Si tratta di un percorso ad anello che si snoda nella pineta a est di Bibione, un’oasi naturalistica nominata Sito di interesse comunitario, non solo per la folta vegetazione e le rare orchidee che si possono ammirare, ma perché anche ricettacolo di molte specie di uccelli che qui nidificano prima di emigrare. Adatto soprattutto a ciclisti esperti e dotati di mountain bike, il percorso prevede tratti percorribili sulle dune fossili a confine con il mare e sull’argine del fiume Tagliamento, l’unico fiume alpino capace ancora di produrre sabbia, la stessa dorata e soffice su cui stendersi per un bagno di sole.
Due i percorsi per raggiungere l’area del faro: uno attraversa la campagna e la pineta, l’altro corre parallelo alla spiaggia e alle dune consortili; imboccando la pista ciclabile da via Procione si può raggiungere il Faro ammirando il mare e il suo orizzonte sino al lembo più orientale della spiaggia a confine con la foce del Tagliamento.
Attivo dallo scorso anno, il passaggio barca che consente di raggiungere la vicina spiaggia di Lignano Sabbiadoro. Sarà sufficiente raggiungere il pontile e attendere la barca su cui caricare la bicicletta.

INFO PERCORSO

Lunghezza: 12 km
Difficoltà: è consigliata una mountain bike per i tratti sterrati e sabbiosi
Durata: 1 h circa a seconda dell’andatura

 

Bibione_faro_pineta_foce