Gira Lemene 2

Itinerario ciclabile da Portogruaro a Concordia Sagittaria sulle tracce dell’antico Impero Romano.

Inizia dal centro storico di Portogruaro l’itinerario che conduce sino al cuore di Concordia Sagittaria, percorrendo la pista ciclabile che corre parallela alla sponda del fiume Lemene.

Ma prima di lasciar scorrere lo sguardo tra salici piangenti che si rispecchiano nelle tranquille acque del fiume, vi suggeriamo un breve itinerario ad anello nel cuore di Portogruaro per ammirare le facciate di antichi palazzi dai diversi stili architettonici che, dal romanico al gotico al veneziano, raccontano una storia tutta legata alla Serenissima Repubblica di Venezia.

Partite con un’andatura lenta da Corso dei Martiri della Libertà, dedicate una sosta alla centralissima Piazza della Repubblica su cui si affaccia il Palazzo del Municipio (XIV secolo), dall’originale merlatura ghibellina “a coda di rondine”, raggiungete la Loggia, a ridosso del fiume, che ospita l’oratorio in legno dedicato alla Madonna del XVII secolo. Attraversate il ponte che si affaccia sui mulini di Sant’Andrea e proseguite verso la Villa Comunale (1543-1550) che si distingue, tra tutti i palazzi cittadini, per l’effetto scenografico del loggiato al secondo piano; proseguendo per via Roma, troverete la sede del Museo Nazionale Concordiese dove, da fine ‘800, sono esposti alcuni straordinari reperti archeologici provenienti dagli scavi della vicina ex colonia romana di Concordia Sagittaria. Continuate lungo i portici di via Cavour, sino all’antica porta e Torre di Sant’Agnese: una tra le strutture più antiche della Portogruaro medievale, che dal 1999 è Museo della città. Svoltando a sinistra, in via del Rastrello, raggiungete Borgo San Giovanni dove sorgeva il primo fondaco di Portogruaro (XIII secolo) destinato al commercio del sale.

Lasciato Borgo San Giovanni alle vostre spalle, imboccata via Fondaco, sulla vostra destra troverete l’ingresso alla pista ciclabile che vi condurrà verso Concordia Sagittaria, l’antica colonia romana del I secolo a.C..
Dopo aver percorso circa 3 km e attraversato il ponte sul fiume Lemene, sarete arrivati a Concordia Sagittaria e sarete ripagati visitando alcuni straordinari monumenti come la Cattedrale del X secolo che custodisce al suo interno dipinti del XIII secolo e una splendida acquasantiera in marmo greco del I secolo d.C., la torre campanaria del 1150 in stile romanico alta circa vent’otto metri, il Battistero di fine XI secolo, in stile bizantino con pianta a croce greca, al cui interno ammirare una un fonte battesimale rinascimentale e il Palazzo Municipale del 1523, in stile rinascimentale, situato sulle rive del fiume Lemene e restaurato fedelmente in seguito ad un incendio. Visitabili in città anche i resti di una strada romana, l’arcata di un ponte romano, il teatro e il Foro, nei pressi di via Claudia le Terme romane e un lungo tratto delle mura di cinta della città.

Per i più allenati, si può continuare l’itinerario sino a Caorle, attraversando paesaggi di bonifica, costeggiando aree boschive e i suggestivi ambienti lagunari sino al piccolo borgo di San Gaetano e alle valli da pesca che il premio Nobel Ernest Hemingway descrive nel romanzo “Di là dal fiume e tra gli alberi”.

 

Portogruaro_giralemene2